Mindful Compassionate Parenting
La spiegazione delle risposte al test “Che tipo di genitore sei?” 5-12 anni

La spiegazione delle risposte al test “Che tipo di genitore sei?” 5-12 anni

Grazie mille per aver partecipato al test sullo stress per genitori con figlio da 5 a 12 anni e soprattutto per la tua disponibilità e il tuo tempo per riflettere sul tuo essere genitore!


Hai ricevuto un email con le tue risposte. Ora puoi vedere se hai scelto più risposte che sono legate al sistema “rosso”, “blu” o “verde” confrontando le tue risposte con i colori assegnati ad ogni risposta.

Innanzitutto, vogliamo sottolineare che le risposte non hanno un significato valoriale. Sono state pensate avendo l’obiettivo di aiutarti a diventare più consapevoli delle tue reazioni abitudinarie.

La base utilizzata per associare i colori alle risposte è il modello dei 3 sistemi di regolazione delle emozioni e delle motivazioni definito dal neuroscienziato Paul Gilbert.

Ecco le risposte con i colori del sistema di regolazione

Al mattino, quando è ora di andare a scuola, siete già in ritardo e tuo figlio non vuole vestirsi perché le sue cose preferite sono sporche. 

Prendo mio figlio tra le braccia e gli sussurro: “Sei bellissimo con ogni paio di pantaloni”.

Ricordo a mio figlio l’importanza della puntualità e le conseguenze del ritardo.

Lo vesto nonostante le sue proteste.

È già sera, tuo figlio ha rimandato più volte i compiti e ha detto che li inizierà comunque presto. 

Propongo a mio figlio: “Se finisci i compiti entro mezz’ora, ti compro quella camicia che ti piace tanto”.

Dico con voce chiara: “Se non finisci i compiti entro mezz’ora, ti tolgo il cellulare per due giorni”.

Faccio tre respiri profondi e penso che è meglio parlarne più tardi, quando non sarò più arrabbiata.

Tuo figlio non vuole più andare a lezione di pianoforte, anche se l’insegnante ti ha detto che ha un grande talento.

Mi arrabbio e gli dico che non è possibile e che deve continuare almeno fino al concerto finale tra un mese. Ho organizzato che vengano i nonni.

Cerco di capire cosa c’è dietro la sua decisione.

Cerco di convincerlo dicendo che è una grande opportunità per il suo futuro.

Tuo figlio ha preso un brutto voto e non vuole più andare a scuola. 

Dico a mio figlio che la scuola è obbligatoria.

Gli chiedo se vuole che lo aiuti a fare i compiti.

Dico a mio figlio che se avesse studiato di più, non avrebbe preso un brutto voto.

Tuo figlio fa acrobazie con la bicicletta mentre siete fuori insieme. Cade e si fa male. 

La mia prima reazione: “Ti ho detto di stare attento, è pericoloso”.

Dico a mio figlio che la riparazione della bicicletta sarà detratta dalla sua paghetta.

Lo prendo in braccio, lo conforto e guardiamo insieme la sua ferita.

Tutti e tre i sistemi di regolazione sono necessari, l’importante è che i miei comportamenti come genitore siano distribuiti in modo relativamente uniforme in tutti e tre i sistemi. Se le tue risposte a questo test si basano quasi esclusivamente su UNO dei sistemi, le tue reazioni abituali potrebbero avere una forte tendenza in una direzione.

Se un “modello di comportamento rosso” è maggiormente presente, ci può essere il rischio di essere troppo cauti, ansiosi e preoccupati.

Se un “modello di comportamento blu” è maggiormente presente, può esserci il rischio di essere orientati al risultato e al successo.

Se il “modello di comportamento verde” è maggiormente presente, ci può essere il rischio di avere difficoltà con i conflitti e nel definire confini.

D’altra parte, i tre sistemi in equilibrio potrebbero essere espressi in questo modo:

Sei curiosa e vuoi saperne di più? L’11 novembre 2022 alle ore ore 18:00 abbiamo un WebLab gratuito sull’essere genitori in cui approfondiremo anche questo tema e offriremo alcuni esercizi e consigli per portare i tuoi tre sistemi in maggiore equilibrio.